Redazione

In una realtà in cui il piacere della scoperta ha da tempo lasciato il posto all’implacabile fenomeno dello spoiler, in un’epoca in cui chiunque può raggiungere in un solo istante l’altro capo del mondo con la propria voce e i propri pensieri, due nerd con una cronica dipendenza da videogioco hanno voluto ritagliarsi uno spazio in rete per dar sfogo a quell’insistente necessità di esprimere le proprie opinioni su un mondo che li ha sempre affascinati.

È così che Kirito e Ike, fondatori di questo ambizioso progetto, con l’apprezzato supporto dello stravagante MastroFella, hanno creato nel Luglio 2015 un piccolo canale su YouTube in cui mostrare e soprattutto raccontare i videogiochi. Perché per i membri del Corpo il videogioco non è solo un banale passatempo, ma una moderna forma d’arte. Se un titolo riesce a catturare la vostra attenzione, a tenervi incollati ad uno schermo per tutta la sua durata ed oltre, a sottrarvi con prepotenza preziosissime ore di sonno, e magari anche a strapparvi una lacrimuccia ad avventura terminata, allora non si sta più parlando di un gioco. Ma di emozioni.

Gameslayer Corps

Fondatori

Kirito

Direttore Responsabile, PR
Monster Hunter di professione, il Leader del Corpo è un perenne anticonformista universalmente scomunicato per atti osceni in luogo pubblico. Pare si sia autoesiliato in una dimensione alternativa in cui le personificazioni di SQUARE ENIX, BANDAI NAMCO e CyberConnect2 sono sue compagne d’arme nella sanguinosa lotta contro il tiranno dio FPS e le sue demoniache milizie. È nemico giurato di DLC e digital delivery. Ha un’evidente ossessione per le spade e sogna di governare Gamindustri.

Ike

Associate Editor
Cacciatore di mostri specializzato nell’uso di due lame in contemporanea, tra una battuta di caccia e l’altra non disdegna attività più soft come l’allenamento e l’allevamento dei Pokémon. Fedele al Sommo Helix, attende con impazienza la sua reincarnazione, lottando per contrastare la malefica piaga dei DLC e dei season pass.  Gira voce che potrebbe tagliarsi le mani se costretto a fare una partita a un gioco di simulazione calcistica.

MastroFella

Responsabile Editoriale
La sua Sasha (la sua minigun) spara più velocemente di quanto ragioni il suo cervello, si diverte a falciare nabbi sentendoli imprecare e lanciare insulti verso la propria madre…per poi falcidiarli di nuovo. Non disdegna alcun campo di battaglia ma predilige GDR, FPS e action purché siano di qualità. Proprio come un sandwich, che può essere bello e invitante quanto vuoi, ma se gli ingredienti fanno schifo allora anche il sandwich farà schifo.

Redazione

Gray_Locked

Redattore
Garth, conosciuto sul PSN come APCGrayLocked. Gioca dal 1999 ed è un aficionado old style: totale priorità alla storia e ai personaggi. Dal 2011, è anche un Trophy Hunter, seppur non faccia accumuli. Gli piacciono parecchi giochi ed è un Indie Supporter. Inoltre, non ha problemi a comprare DLC che ampliano la storia o giochi in digitale, in quanto per lui conta prima il gioco poi la custodia (nonostante sia un collezionista).

IL Rob

Redattore
Cresciuto a suon di duelli all’ultimo sangue in iron fist tournament ed evocazioni di Shiva, distrugge ogni cosa veda e semina panico nel mondo. Ne sono testimoni i tanti cassetti e le sedie che tristemente ci hanno lasciato per una morte del “ROB” di troppo. È anche un assetato collezionista di giochi e trofei. Si narra che se vendesse la sua fortuna camperebbe 100 anni. Intanto si gode la sua fortuna, annegando i suoi piaceri con la radioattiva Nuka Cola e occasionali incontri con il gentil sesso.

Jakall

Redattore
Il suo più grande sogno è quello di realizzare un’armatura atomica e poterla indossare cavalcando Alduin. Adora la Bethesda, tanto da sposarla se fosse donna; al secondo posto viene la Blizzard, la sua amante segreta. In un anfratto segreto della propria stanza ha allestito un altarino dedicato al Sommo Asimov e Lovecraft, uniche divinità in cui crede fermamente. Attenti a non importunarlo troppo, potrebbe lanciarvi il paffutissumo e dolcissimo Mordicchio, palla di pelo formato felino.

Xabar21

Redattore
Cresciuto con la frase “i videogiochi sono il male del multiverso”, rimane abbagliato da Golden Axe sul 486 del cuginetto in tenera età. Da quel momento vive giorno per giorno sperperando ogni spicciolo in qualsiasi action adventure o JRPG a turni. Per questa sua compulsiva ed insana mania, tira avanti come nullatenente negli slum di Midgar, allacciandosi abusivamente alla rete elettrica pubblica per alimentare il suo PC e la sua amata collezione di PlayStation.

Crazy

Redattore
Mai cresciuto del tutto, comincia a smanettare sui computer quando definirli tali era esagerato. Dallo ZX Spectrum, alla PS4 ha giocato con qualsiasi cosa sia stata degna di nota. Odia gli stupidi, aiuta i deboli e dall’invasore ci difenderà, no aspettate quello era Daltanious, ma il concetto rimane invariato. Non è facile piegarlo e odia chi non è in grado di cambiare idea. Ama il romanticismo ma non lo ammetterà mai, neanche sotto tortura. Sempre pronto a dare una mano, aiuta tutti coloro che se lo meritano.

96DjBeat

Redattore
Il launcher è la sua arma preferita ed è sempre pronto a squartare in due ogni locusta con la sua lama. FPS e GDR sono i prediletti, ma non disdegna i survival e sandbox. Spara più colpi di quanti spazi lascia nelle recensioni e nelle notizie e impreca contro ogni genere di giocatore gli si pari davanti per poi ucciderlo senza riguardo e depredarne il cadavere. Odia i DLC, le collector edition, le prestige edition e i broccoli al vapore (sul serio, fanno schifo).

Community

Tomoki

Community Manager
Un giovanissimo ragazzo, molto avventuroso, in cerca del suo paradiso terrestre. Il suo più grande sogno è quello di avere il più grande harem mai creato. Nella notti di luna piena, in sella al suo fido destriero e abbracciando un dakimakura, Tomoki viaggia per il mondo alla ricerca del dakimakura perfetto. Nel tempo libero si diverte a collezionare dakimakura e giocare titoli in cui si trovano tante ragazze. Per non dare nell’occhio fa spesso vedere che gioca pure ad altro.