GCORPS al ManGames 2016 – Il diario di bordo

Il 9 e 10 Gennaio 2016 siamo stati al ManGames 2016, fiera del fumetto giunta alla sua terza edizione e tenuta questa volta a Taranto. Per la prima volta eravamo presenti con uno stand tutto nostro, dove abbiamo proposto free-gaming su PlayStation 4, Nintendo Wii U e PC. Non ci aspettavamo che i giocatori facessero la fila per provare alcuni dei titoli portati in fiera, e questo video è dedicato a tutti coloro che sono venuti a trovarci.

LISTA GIOCHI


  • Super Smash Bros. (Nintendo Wii U & 3DS)
  • Sword Art Online: Lost Song (PlayStation 4)
  • One Piece: Pirate Warriors 3 (PlayStation 4)
  • Saint Seiya: Soldiers’ Soul (PlayStation 4)
  • Injustice: Gods Among Us – Ultimate Edition (PlayStation 4)
  • Batman: Arkham Knight (PlayStation 4)
  • Rocket League (PC)
  • Brawlhalla (PC)
  • Dolguth (PC)

Paper Mario ci racconta la sua esperienza


Il ManGames 2016 è stata un’esperienza inaspettata. Non ci ero mai stato e di conseguenza non ero a conoscenza di quel che mi attendeva. L’afflusso di gente alla fiera e la quantità di cosplay presenti mi hanno spiazzato in maniera molto positiva. Ho girato per vari stand, alla ricerca di qualcosa da acquistare e mi sono imbattuto in molte persone. Uscendo dallo stand di Gameslayer Corps, dedicato naturalmente ai videogiochi e di cui ero parte dello staff, ho potuto guardare una simulazione di corsa automobilistica, davvero realizzata nei minimi dettagli e molto immersiva: erano infatti presenti addirittura tre schermi per offrire una visuale completa, come se stessi guidando dall’abitacolo di una reale automobile, e la postazione era una vera e propria sedia da racing, con tanto di manubrio e marce scalabili (o utilizzabile anche in automatico, esattamente come le vetture moderne, che hanno le marce manuali e non, in base ai modelli). Proseguendo, ho potuto ammirare lo stand che permetteva di immergersi nella realtà virtuale. Causa tempo non l’ho provato personalmente, ma notando la felicità delle persone dopo il loro utilizzo, posso ipotizzare che sicuramente sia stato qualcosa di esaltante.

Abbandonando il piano dedicato all’area videogioco, si entrava finalmente nel vivo della fiera: la zona dedicata agli acquisti e allo spettacolo. Infatti vi erano numerosi stand, ognuno dei quali vendeva qualcosa di particolare, e ne ho esaminati parecchi. Degno di nota è sicuramente stato Props Maker, sponsor del nostro torneo di Super Smash Bros., in cui era possibile acquistare e far personalizzare la propria maglietta. Esplorando altri stand, ho notato che vi erano parecchi dedicati alla vendita di fumetti e di action figures, come da tradizione in tutte le fiere di questo ambito. Un nome che mi è rimasto impresso è stato J-Pop, stand dedicato alla vendita di fumetti davvero ben fornito (non per nulla era lo stand ufficiale dell’omonima casa editoriale). Purtroppo ho trovato un solo negoziante di videogiochi, uno stand principalmente dedito alla vendita di giochi retrò, ma che però aveva qualche chicca da collezionista, come la Collector’s Edition di Fallout 4 per Playstation 4, ormai introvabile nei comuni negozi. Proseguendo, mi sono imbattuto nella zona riservata a giochi da tavolo e card gaming. Ho potuto subito notare i tavoli dedicati a Yu-Gi-Oh!, in cui le persone scambiavano carte tra di loro o disputavano match. Essendo un ex giocatore, mi sono soffermato ad osservare qualche match per nostalgia e devo ammettere che è stato bello affacciarsi al meta-game attuale.

Infine, vi era la zona cosplay, situata verso il palcoscenico. Essa era suddivisa in due punti principali: il cosplay point, dove ci si poteva iscrivere alla gara cosplay, e la zona free sketch, con degli sfondi adatti a fare foto per set fotografici. Qui ho potuto fotografare vari cosplayer presenti, e tutti sono stati gentilissimi e cordiali. Vicino a questa zona vi era il palco, in cui sono state fatte varie esibizioni, alcune delle quali le ho potute ammirare personalmente. Concludendo, posso dire che veramente questa esperienza è stata positiva, mi ha permesso di conoscere tanta gente e di provare l’emozione di essere membro di un stand per la prima volta.

GALLERIA FOTOGRAFICA


GRAZIE ANCORA E ALLA PROSSIMA EDIZIONE!

Gameslayer Corps è un gruppo di matti affetti da una cronica dipendenza da videogioco che hanno voluto ritagliarsi uno spazio in rete per dar sfogo a quell’insistente necessità di esprimere le proprie opinioni su un mondo che li ha sempre affascinati. Più che altro per ridere e sparare cazzate come se non ci fosse un domani.